datididatticamisure in tempo realemodellinotizie   Home
 

Scheda modello

DISCO

(1996)

DISCO è un metodo di lavoro aperto che consente un continuo aggiornamento normativo e parametrico, a seconda di nuove esigenze che dovessero manifestarsi. Per questo motivo può essere utilizzato, per gestire cartografie da telerilevamento, tavole raster, disegni vettoriali, piani urbanistici e normative comunitarie, e può essere impiegato dalle aziende responsabili della fase riempitiva e di tutti i successivi cicli previsti.
L’analisi delle caratteristiche idrogeologiche prevede la gestione e la tematizzazione, anche in sovrapposizione, di aerofotogrammetrie, di telerilevamento e di cartografie. Il programma gestisce informazioni di tipo litologico, meteorologico (venti e piogge), idrochimico (falde, pozzi e sondaggi), riguardanti risorse idriche sotterranee, nonché i dati urbanistici (compresa la viabilità), i sistemi di impermeabilizzazione e il monitoraggio delle acque sotterranee. Il programma consente la determinazione dei criteri geologici, paesaggistici, socioeconomici, storico-culturali e urbanistici per la selezione finale del sito. La gestione del riempimento delle discariche comprende il calcolo del volume, la composizione, il trattamento, la captazione e il trasporto del percolato e del biogas, la meccanica dei rifiuti e la loro stabilità. La gestione del post-esercizio riguarda la gestione finanziaria, la sorveglianza e il monitoraggio ambientale, i trattamenti e l’isolamento dei siti contaminati.

Dati in ingresso: L'inserimento delle informazioni grafiche può essere di due tipi: in forma vettoriale (protocollo informatico dei sistemi CAD) o in forma raster (con acquisizione da dispositivi di scansione quali gli scanner). Per ogni entità grafica si creano una o più schede informative che, dopo essere state approntate, possono essere consultate, modificate e stampate. I dati possono essere inseriti utilizzando un database esterno o digitandoli direttamente nei campi presenti sulle schede stesse. La visualizzazione avviene mediante il collegamento con un simbolo sovrapposto alla base grafica in determinati piani di lavoro.
Ogni scheda può contenere qualsiasi tipo di informazione: i campi del database possono essere di natura diversa (campi alfanumerici, campi calcolati, campi grafici, campi contenenti foto o filmati, ecc.).

Dati in uscita: La ricerca grafica delle informazioni si effettua a video, con semplici operazioni di puntamento del cursore indicando l’elemento o le zone, oppure tracciando linee, finestre e poligonali. Il sistema risponde con l’evidenziazione degli elementi selezionati, con la visualizzazione delle schede informative associate, con la presentazione quantitativa e qualitativa dei dati. Un’altra ricerca può essere realizzata impostando valori alfanumerici sulla scheda di riferimento, in modo tale da filtrare e generare le informazioni da evidenziare.
La gamma dei dati selezionati diviene oggetto di successive elaborazioni statistiche, con altre possibili forme di presentazione (istogrammi e diagrammi comparativi). I dati memorizzati e i risultati delle ricerche possono essere riprodotti sui tradizionali dispositivi di restituzione o essere esportati, in formato appropriato, verso altri sistemi o apparecchiature.

Parole chiave: Rifiuti, Acqua, Acque sotterranee, Aria, Degrado ambientale, Dinamica inquinanti, Normative, Suolo, Gestione, Sistemi urbani

 

Distributore

ATOS s.r.l.
Via Lisbona, 10
35127 - Padova
tel. 049/8702668 - fax 049/778159
persona di riferimento Ing. Salvatore La Valle

 

Autori

Team di sviluppatori
ATOS s.r.l.
Via Lisbona 10, 35127 - Padova

 

 

Estratto dal CD-ROM "Software&Ambiente" distribuito dalla Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Foro Bonaparte, 12. 20121 Milano - www.flanet.org