datididatticamisure in tempo realemodellinotizie   Home
 

Scheda modello

ELDA - ELaborazione DAti ambientali

(ver. 2.0 - 1994)

Il pacchetto ELDA è stato messo a punto per fornire una struttura semplice e flessibile di supporto a chi è preposto all'analisi di routine di grandi quantità di dati meteorologici, climatologici e ambientali, cercando di raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. Unificare il metodo di memorizzazione dei dati in una struttura semplice e compatta.
  2. Rendere possibile la memorizzazione, insieme con i dati, di tutte le informazioni ad essi relative (tracciati, formati, limiti cronologici) in modo da non dover dipendere da supporti cartacei per la consultazione.
  3. Facilitare la manipolazione di files di dati (fondere archivi, comporre files a partire da variabili di altri files, convertire il formato dei dati, correggere dati ecc.).
  4. Fornire strumenti di elaborazione standard operanti sugli archivi in formato ELDA (calcoli statistici, rappresentazioni grafiche ecc.).
  5. Fornire procedure standard di backup/restore dei dati su/da nastro magnetico.
  6. Rendere possibile l'aggancio in modo semplice di procedure di caricamento degli archivi con dati provenienti da sorgenti diverse, anche in modo automatico.
  7. Coordinare tutte le funzioni sopra citate in una struttura "user friendly".
L'utente deve comunque scrivere i propri programmi per caricare dei dati in formato ELDA. L'utente può sviluppare suoi programmi di elaborazione utilizzando per l'accesso ai dati in formato ELDA una libreria di routines di base. ELDA è in uso presso: ENEL/CRAM (MI), Ente Zona Industriale di Porto Marghera (VE), ENEL/DCO/LP (PC), CNR/ICG (TO), CISE s.p.a (Segrate).

Dati in ingresso: ELDA può importare qualsiasi tipo di dati in serie cronologica, purché tra due report temporalmente consecutivi intercorra sempre lo stesso intervallo di tempo, che non può essere inferiore al minuto o superiore all'anno. Questi dati vengono importati da programmi scritti dall'utente in files a record fisso; in ogni record, i primi 10 caratteri indicano sempre la data di riferimento dei dati in esso contenuti; la struttura della restante parte del tracciato record è definita dall'utente compilando un file di formati. Il file di formati ed il corrispondente file a record fisso costituiscono un archivio di cui ELDA tiene traccia (memorizzando stato, frequenza, posizionamento fisico, limiti cronologici attuali ecc.) in una tabella di testate.

Dati in uscita: Sono gli output ottenibili dalle procedure relative a:

  • Statistiche di base;
  • Statistiche su periodo tipo;
  • Media vettoriale (per trattare in maniera corretta il vento);
  • Tabelle di contingenza;
  • Medie e integrali con variabili filtrate;
  • Composizione di tracciati da più archivi;
  • Grafici di andamenti temporali (anche di più variabili sovrapposte);
  • Rose dei venti;
  • Scatter diagram;
  • Visualizzazione di profili verticali;
  • Correzione di dati con editing grafico;
  • Correzione di profili verticali con editing grafico;
  • Editing diretto dei dati;
  • Calcolo delle categorie di stabilità;
  • Stampa diretta dei valori di archivio.
Oppure ottenibili da altre funzioni legate più alla manutenzione degli archivi che alla elaborazione (stampa delle testate, dei formati ecc.).

Parole chiave: Analisi-Monitoraggio, Banche dati, Clima, Aria, Meteorologia, V.I.A., Statistica

 

Distributore

PICOdata s.r.l.
Via Alserio, 22
20159 - MILANO
tel. 02/6887823 - fax 02/6686221
e-mail bider@cram.enel.it
persona di riferimento Massimo BIDER

 

Autori

Bider M. - PICOdata s.r.l., Via Alserio 22, 20159 - MILANO
Tinarelli G., Morselli M.G.et al., ENEL/CRAM s.p.a., Via Rubattino 54, 20134 - MILANO

 

 

Estratto dal CD-ROM "Software&Ambiente" distribuito dalla Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Foro Bonaparte, 12. 20121 Milano - www.flanet.org