datididatticamisure in tempo realemodellinotizie   Home
 

Scheda modello

GILDA

(1996)

Il programma prevede una serie di procedure guidate per la gestione degli interventi necessari al ripristino dell’area degradata: dalla segnalazione della presenza del sito fino alla fatturazione dell’avvenuta reintegrazione. Per consentire la maggiore facilità di apprendimento e d’utilizzo, GILDA è strutturato in procedure operative determinate: Ricerca nel Territorio, Segnalazione, Sopralluogo, Verbale Sopralluogo, Richiesta Verifica di Proprietà, Schede Documenti.
GILDA segue ed esegue le procedure amministrative, previste dalla legge per gli interventi di ripristino delle aree degenerate, con uno scadenziario di azioni che esplica, correttamente e tempestivamente, tutte le pratiche necessarie (comunicazioni, solleciti, diffide, eccetera).

Dati in ingresso: L'inserimento delle informazioni grafiche può essere di due tipi: in forma vettoriale (protocollo informatico dei sistemi CAD) o in forma raster (con acquisizione da dispositivi di scansione quali gli scanner). Per ogni entità grafica si creano una o più schede informative che, dopo essere state approntate, possono essere consultate, modificate e stampate. I dati possono essere inseriti utilizzando un database esterno o digitandoli direttamente nei campi presenti sulle schede stesse
La visualizzazione avviene mediante il collegamento con un simbolo sovrapposto alla base grafica in determinati piani di lavoro.
Ogni scheda può contenere qualsiasi tipo di informazione: i campi del database possono essere di natura diversa (campi alfanumerici, campi calcolati, campi grafici, campi contenenti foto o filmati, eccetera).

Dati in uscita: La ricerca grafica delle informazioni si effettua a video, con semplici operazioni di puntamento del cursore indicando l’elemento o le zone, oppure tracciando linee, finestre e poligonali. Il sistema risponde con l’evidenziazione degli elementi selezionati, con la visualizzazione delle schede informative associate, con la presentazione quantitativa e qualitativa dei dati. Un’altra ricerca può essere realizzata impostando valori alfanumerici sulla scheda di riferimento, in modo tale da filtrare e generare le informazioni da evidenziare.
La gamma dei dati selezionati diviene oggetto di successive elaborazioni statistiche, con altre possibili forme di presentazione (istogrammi e diagrammi comparativi). I dati memorizzati e i risultati delle ricerche possono essere riprodotti sui tradizionali dispositivi di restituzione o essere esportati, in formato appropriato, verso altri sistemi o apparecchiature.

Parole chiave: Normative, Gestione, Rifiuti, Degrado ambientale, Disinquinamento, Monitoraggio

 

Distributore

ATOS s.r.l.
Via Lisbona, 10
35127 - Padova
tel. 049/8702668 - fax 049/778159
persona di riferimento Ing. Salvatore La Valle

 

Autori

Team di sviluppatori
ATOS s.r.l.
Via Lisbona 10, 35127 - Padova

 

 

Estratto dal CD-ROM "Software&Ambiente" distribuito dalla Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Foro Bonaparte, 12. 20121 Milano - www.flanet.org