datididatticamisure in tempo realemodellinotizie   Home
 

Scheda modello

I.L.A. - Stabilità Versanti in Terra

(ver. 3.0 - 1996)

I.L.A. è un programma per la verifica della stabilità dei pendii e la progettazione delle opere di sostegno. Utilizza un metodo di analisi (Il metodo di Sarma) basato sulla ricerca delle condizioni di equilibrio limite, adatto per determinare le condizioni di stabilità di pendii con geometrie qualsiasi sia del piano di campagna che delle stratificazioni. Le superfici di scivolamento possono essere definite per famiglie oppure singolarmente, ed avere forma qualsiasi. Le verifiche possono essere effettuate in terreni drenati o non drenati, sia in condizioni naturali che in presenza di sisma. Di particolare importanza è senza dubbio la trattazione del calcolo delle opere di sostegno. Anziché limitarsi a determinare il FS ottenibile in presenza di una determinata opera il programma utilizza complesse formule inverse che restituiscono, dati i parametri caratteristici ed il fattore di sicurezza di riferimento richiesto, la reazione che l'opera deve offrire per ottenere tale fattore di sicurezza. Estendendo l'analisi a tutte le superfici di scivolamento potenzialmente instabili fornisce immediatamente un risultato finale che altrimenti richiederebbe numerose ripetizioni manuali del calcolo. Nel caso tale reazione risulti superiore ai carichi critici dell'opera e del terreno viene calcolato il fattore di sicurezza corrispondente alla reazione effettivamente ottenibile. Il programma consente l'inserimento di elementi rigidi di rinforzo e dà inoltre eccellenti risultati nel calcolo delle terre armate.

Dati in ingresso: L'interfaccia utente, pensata per essere facile e potente, lavora con menu a tendina disposti secondo criteri ergonomici che rispettano l'ordine logico delle operazioni da eseguire. La descrizione del pendio, della superficie piezometrica e delle eventuali discontinuità litostratigrafiche deve essere data in coordinate cartesiane; a ciscuno strato di terreno devono essere associati i parametri geotecnici caratteristici.
Per il calcolo in condizioni sismiche devono essere indicati i coefficienti di sismicità orizzontale e verticale relativi alla zona in cui si effettua la verifica, come indicato dalla normativa vigente. Tutte le procedure per l'inserimento dei dati, così come tutti i comandi presenti nel programma, sono ampiamente illustrate negli Help on Line richiamabili in qualunque momento nonché nel manuale d'uso, nel quale è inoltre riportato un semplice esempio facilmente realizzabile che permette di prendere confidenza con il software.

Dati in uscita: L'anteprima di stampa degli output grafici viene effettuata all'interno di una apposita finestra in cui è possibile zoomare il grafico, configurare il dispositivo di stampa, effettuare le stampe, utilizzando un qualunque dispositivo supportato da Windows, od ancora esportare l'output in formato DXF. Sono previste diverse modalità di rappresentazione dei dati di ingresso e dei risultati ottenuti, sia in forma grafica che tabulare. Per ciascuna superficie di scivolamento considerata viene riportato il fattore di sicurezza calcolato in condizioni naturali o, qualora si sia ipotizzata la presenza dell'opera di sostegno, dopo la messa in opera dell'intervento di protezione.
Le informazioni introdotte ed elaborate sono inoltre contenute nel tabulato riassuntivo, visualizzabile e stampabile direttamente dal programma. Il tabulato è personalizzabile con intestazioni e pié di pagina.

Parole chiave: Suolo, Geologia, Geotecnica, Modellistica, Stabilità

 

Distributore

P.A.S.I. s.r.l.
Via Goito 8
10125 - TORINO
tel. 011/6507033 - fax 011/658646
e-mail pasi@inrete.alpcom.it
persona di riferimento Sig. Davide Del Carlo

 

Autori

Ing. G. Scioldo et al.
Geo Soft di ing. G. Scioldo
C.so G. Matteotti 12, 10121 - Torino INTERNET http://130.192.6.145/geo+soft

 

 

Estratto dal CD-ROM "Software&Ambiente" distribuito dalla Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Foro Bonaparte, 12. 20121 Milano - www.flanet.org