datididatticamisure in tempo realemodellinotizie   Home
 

Scheda modello

V.A.L.E.R.I.U.S.

(1994)

Nell'analisi dei vari effetti ambientali e sanitari legati alle emissioni aeriformi da parte di discariche di rifiuti solidi urbani, risulta spesso necessario misurare l'intensità delle emissioni stesse, in quanto la loro valutazione teorica a partire dalle quantità e dal tempo di residenza dei rifiuti accumulati si presenta difficile, essendo poco nota la storia pregressa, poi perché la sorgente è estesa e potrebbe presentare disomogeneità di emissione, infine perché è complessa la misura diretta dell'emissione da parte di una limitata superficie campione della discarica stessa.
La procedura V.A.L.E.R.I.U.S. (VALutazione Emissioni RIfiuti Urbani Solidi) si basa sia su misure dirette di concentrazione intorno alla discarica e di composizione delle emissioni, sia sui risultati dell'applicazione di opportuni modelli meteodiffusivi a breve periodo e climatologici, per l'individuazione dell'intensità globale dell'emissione e la stima dell'estensione dell'area circostante sottoposta all'effetto osmogeno. Come tracciante principale è stato individuato il metano: poiché tuttavia tale inquinante è più leggero dell'aria, è necessario correggere i valori di concentrazione in aria ottenuti con i modelli meteodiffusivi, poiché in funzione della distanza le concentrazioni reali dovrebbero essere inferiori a quelle calcolate a causa della tendenza al sollevamento della nube di metano rispetto agli altri inquinanti. In particolare nell'applicazione effettuata della procedura V.A.L.E.R.I.U.S., al caso delle discariche So.Ge.Ri., DI.FRA.BI. ed Ecologica Meridionale (Campania) è stato preso come riferimento l'idrogeno solforato e sulla base delle misure effettuate nelle diverse postazioni sono stati calcolati i valori medi del rapporto Metano/Idrogeno Solforato in funzione della distanza dalla discarica. Di questo valore si è tenuto conto nell'applicazione dei modelli meteodiffusivi a breve termine per risalire ad una convalida delle emissioni stimate teoricamente.

Dati in ingresso:

  • Matrice meteodiffusiva dei dati meteorologici per il posizionamento della stazione di rilevamento mobile e per l'applicazione dei modelli climatologici.
  • Dati meteorologici e di concentrazione in aria ottenuti dalle campagne di misura.
  • Misure sulla composizione delle emissioni aeriformi della discarica.

Dati in uscita:

  • Mappa delle concentrazioni degli isovalori medi annui di concentrazione in aria intorno alla discarica.
  • Mappa delle concentrazioni degli isovalori medi orari di concentrazione in aria di metano intorno alla discarica.
  • Calcolo dell'intensità delle emissioni dalla discarica.
  • Individuazione dell'area esposta agli effetti osmogeni.

Parole chiave: Rifiuti, Odore, Emissioni atmosferiche, Degrado ambientale, Disinquinamento, Emergenze

 

Distributore

Enea, Casaccia
Via Anguillarese, 301
00060 - S. Maria di Galeria (RM)
tel. 06/30483625 - fax 06/30486571
persona di riferimento G. Grandoni

 

Autori

P. Cagentti, G. Grandoni
Enea, Casaccia
Via Anguillarese 301 - 00060 S. Maria di Galeria (Roma)

 

 

Estratto dal CD-ROM "Software&Ambiente" distribuito dalla Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Foro Bonaparte, 12. 20121 Milano - www.flanet.org