datididatticamisure in tempo realemodellinotizie   Home
 

Scheda modello

VA.R.I.A. - VAlutazione Rischi Inquinanti Atmosferici

(ver. 2.0 - 1996)

Lo studio dell'impatto sulla salute delle emissioni atmosferiche di inquinanti tossici e persistenti (IATP) non può prescindere dalle complesse valutazioni sui percorsi multipli di impatto con i quali queste sostanze sviluppano effetti sui soggetti esposti.
Il programma VARIA è stato sviluppato al fine di valutare sia l'esposizione diretta per inalazione degli inquinanti, in funzione della distribuzione dell'emissione in atmosfera, sia le esposizioni indirette (ingestione di terreno contaminato e contatto dermico con esso, ingestione di alimenti prodotti nell'area) che dipendono dalla concentrazione con cui l'inquinante è presente nel terreno e sulla vegetazione in seguito ai fenomeni di deposito e alle trasformazioni chimico-fisiche.
L'esigenza di gestire una notevole massa di dati relativi alle caratteristiche dell'emissione, allo scenario ambientale e territoriale in cui le emissioni si inseriscono e alle proprietà degli inquinanti emessi ha portato alla creazione di un pacchetto integrato in grado sia di dialogare con un modello gaussiano climatologico per la stima delle concentrazioni in atmosfera e dei depositi al suolo, sia di valutare la diffusione degli inquinanti nel suolo e nelle catene alimentari con approcci semplificati che utilizzano banche dati in linea. Il calcolo del rischio cancerogeno e non cancerogeno viene quindi effettuato per ogni inquinante e per ogni percorso di esposizione considerato.
Il programma VA.R.I.A. si propone come uno strumento di supporto alle decisioni in merito all'installazione di impianti di combustione che comportano emissioni di IATP (es. inceneritori di rifiuti); tramite agevoli simulazioni è possibile valutare le tecnologie e limiti di emissione che consentano livelli accettabili del rischio stesso.

Dati in ingresso: I dati geografici del territorio vengono introdotti mediante un'immagine cartografica nel formato BMP.
Viene poi definita l'area di studio, suddivisa in maglie quadrate, che costituiscono l'entità minima di studio, e vengono definite le tipologie di uso del suolo e di coltivazioni alla base della sessione. Introdotta la localizzazione della sorgente e le caratteristiche quantitative e qualitative dell'emissione, il sistema permette di introdurre tutti i parametri numerici che intervengono nelle diverse fasi della valutazione; i dati sono reperibili in opportune banche dati, consultabili in linea ed aggiornabili su richiesta da parte dell'utente, o sono da introdurre nelle apposite finestre, anche non secondo una sequenza prestabilita.
Un altro input del sistema sono i risultati del modello ISCLT, che vengono reintrodotti nel sistema tramite file di scambio in formato ASCII e vengono utilizzati per il calcolo delle esposizioni e dei rischi.

Dati in uscita: Le emissioni della sorgente vengono introdotte nel modello di dispersione ISCLT3 per poter stimare le concentrazioni e i depositi nell'ambiente. Il sistema realizza il passaggio dei dati tramite tre tipi di file di output in formato ASCII, contenenti, rispettivamente, le caratteristiche delle sorgenti di emissione, della localizzazione sul territorio dei ricettori e le informazioni sulle opzioni di calcolo per la valutazione delle concentrazioni e dei depositi. I risultati delle simulazioni, quali la distribuzione delle concentrazioni atmosferiche, dei depositi, delle esposizioni e dei rischi possono essere scambiati con i normali programmi di grafica in ambiente windows, per essere riportate in termini di isolinee dei corrispondenti valori.
VARIA organizza le diverse applicazioni tramite "sessioni", relative ad un certo scenario territoriale, che possono essere effettuate in numero illimitato e salvate in modo da essere successivamente richiamate.

Parole chiave: Aria-Clima, Modellistica, Sostanze pericolose, Salute dell'uomo, Rischi, Protezione, Banche dati, Rifiuti, V.I.A., Incenerimento, Diossine, Metalli pesanti

 

Distributore

D.I.I.A.R. - Sez. Amb. - Politecnico di Milano
P.zza Leonardo da Vinci 32
20133 - Milano
tel. 02/23996400 - fax 02/23996499
e-mail Giuglian@amb1.amb.polimi.it
persona di riferimento Prof. Michele Giugliano

 

Autori

M. Giugliano, S. Cernuschi, S. Caserini, A. Ferlin
D.I.I.A.R.- Sez. Amb., Politecnico di Milano
P.zza Leonardo da Vinci 32, 20133 - Milano

 

 

Estratto dal CD-ROM "Software&Ambiente" distribuito dalla Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Foro Bonaparte, 12. 20121 Milano - www.flanet.org