datididatticamisure in tempo realemodellinotizie   Home
 

Scheda modello

WATCHDOG - Sistema di Monitoraggio Ambientale

(ver. 4.9 - 1995)

Watchdog è un sistema di rilevamento dati ed allarmi composto da un software da installare su un server centrale dedicato e da una serie (teoricamente infinita) di centraline distribuite per il territorio, anch'esse prodotte dalla Ematic. Le centraline sono connesse con il sistema centrale tramite modem. Le centraline periferiche sono alimentate da un sistema di batterie tenuto in carica da un apposito carica-batteria. Tali batterie hanno un'autonomia di oltre 48 ore. Grazie ad una serie di porte, sia analogiche che digitali, vengono tenuti sotto controllo i valori di alcuni parametri ed eventuali contatti on/off. Un sistema a chip-card incorporato consente vari livelli di accesso ai dati ed ai settaggi della centralina. Nel caso di valori dei sensori analogici al di fuori di un range prefissato, la centralina, tramite modem si connette automaticamente al computer centrale di raccolta dati, dove è installato Watchdog, inviando la situazione di allarme e i dati relativi. In seguito, viene effettuata una chiamata telefonica con un messaggio ad un tecnico reperibile preso da una lista con un massimo di 9 numeri di telefono. Il software di centrale dà la possibilità di connettersi con le varie centraline sia per leggere i dati precedentemente memorizzati perifericamente che per cambiare i settaggi. Inoltre è possibile visualizzare a grafico lo storico delle misure effettuate, dei collegamenti e degli allarmi. Inoltre è anche possibile, dalla sede centrale, cambiare i vari settaggi (allarmi attivi, valori di soglia, rubrica telefonica, ecc.) per ogni centralina periferica.

Dati in ingresso: Centralina di tele-allarme: vengono osservate alcune grandezze analogiche voltmetriche o tramite trasduttori di rilevazione tipo resistivo 4-20 mA (minimo 1 voltmetrica optoisolata e 3 con interfaccia settabile per trasduttore resistivo o di tipo 4-20 mA). Dal controllo di contatti (minimo 4 optoisolati) possono venire rilevati allarmi di apertura porta o cancello o di sistemi di rilevamento on/off.
Con un software interno di interfaccia a menù alfanumerici, tramite un tastierino ad 8 tasti ed un visore a LCD a 4 righe per 20 caratteri, è possibile tra l'altro, variare i valori di soglia per gli allarmi, la rubrica telefonica relativa ai tecnici reperibili. Software di centrale: tramite connessione con le centraline di tele-allarme recupera i dati di settaggio, la condizione di allarme e lo storico valori (letture, collegamenti e allarmi).

Dati in uscita: Centralina di tele-allarme: in caso di allarme (contatti aperti o valori letti oltre i valori di soglia precedentemente settati) contatta autonomamente, tramite modem, il computer in sede e con messaggio vocale uno dei tecnici reperibili della rubrica.
Software di centrale: visualizza in modo immediato l'elenco e l'ubicazione delle centraline evidenziando quelle eventualmente in allarme, consente la visualizzazione e la stampa a elenco o a grafico dello storico letture, effettua in automatico la stampa di tutte le chiamate di allarme e di manutenzione delle centraline di tele-allarme, consente un giro di ronda di verifica per tutte le centraline in cui questo servizio è settato attivo, oltre ad una serie di operazioni di utility come l'importazione e l'esportazione dello storico valori in formato testo.

Parole chiave: Analisi-Monitoraggio, Strumentazione, Tecnologie, Emergenze

 

Distributore

Ematic s.r.l.
Via Ausonia, 34
90144 - Palermo
tel. 091/518888-528822 - fax 091/518003
e-mail ematic@pngroup.net
persona di riferimento Dr. G. Limina

 

Autori

S. Nasca, R. Campofelice, S. Cannioto
Ematic s.r.l.
Via Ausonia 34, 90144 - Palermo

 

 

Estratto dal CD-ROM "Software&Ambiente" distribuito dalla Fondazione Lombardia per l'Ambiente, Foro Bonaparte, 12. 20121 Milano - www.flanet.org